Articoli

Artes et Ethica 2019 – Umanesimo Aziendale

L’umanesimo in azienda ha un’espressione compiuta nell’economia dell’Italia: dall’Ora et Labora della Regola Benedettina e dalla bottega Leonardesca, modelli di organizzazione di impresa ante-litteram, alle esperienze imprenditoriali novecentesche tra cui spicca su tutte la Olivetti di Adriano fino ai giorni nostri la persona è da sempre al centro del fare impresa.

“Io penso la fabbrica per l’uomo, non l’uomo per la fabbrica, giusto?”

(Adriano Olivetti)

La XII edizione di Artes et Ethica vuole rispondere a questa e alle altre domande che la nostra migliore tradizione italiana pone oggi a chi vuole fare impresa mettendo al centro l’attenzione alla persona nella concretezza del suo agire quotidiano.

L’umanesimo aziendale può essere la componente della crescita delle imprese di oggi e del futuro?

MATTINO

Ore 9.30 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI E CAFFÈ DI BENVENUTO

Ore 10.00 SALUTI E INTRODUZIONE

Saluto di MASSIMO MARIA MARIANESCHIPresidente di ARTES

Introduzione di GIORGIO FOZZATIDirettore di ARTES.

Ore 10.30 – 11.15 L’UMANESIMO, UNA TRADIZIONE ITALIANA

MICHELE FASANO 

www.michelefasano.it

Regista indipendente, autore del film documentario “In me non c’è che futuro” sulla straordinaria esperienza imprenditoriale di Adriano Olivetti, è titolare di Sattva Films production & school srl, ha studiato sceneggiatura e regia con Tonino Guerra. Sattva Films nasce nel 2015 per sviluppare a livello internazionale l’esperienza nel campo della produzione filmica e dell’implementazione di progetti di formazione teorico/pratici in ambito cinematografico. La parola sattva fa riferimento alle tecnologie della comunicazione audiovisuale: SAT (satellite), TV (television), A (audiovisuals), FILMS; ma sattva è anche parola sanscrita che può essere tradotta con “impulso all’evoluzione”, con “principio creativo”, come spinta qualitativa al progresso spirituale e materiale insieme, particolarmente adatta a descrivere la natura di una tecnologia, più spesso un’industria, che produce e genera sogni. La Sattva Films privilegia la coproduzione internazionale secondo standard europei di qualità ed è interessata a promuovere progetti d’autore, sia documentari di creazione, sia film d’animazione, sia live action per la sala; E’ inoltre Casa Editrice e cura progetti inerenti a vario titolo all’arte cinematografica e/o ai contenuti dei suoi prodotti filmici.

Ore 11.15 – 11.45 Dibattito

Ore 11.45 – 12.30 UMANESIMO NELLE SFIDE CONTEMPORANEE DEL MADE IN ITALY

ANDREA MOSCHETTI


www.faac.it

Presidente di FAAC Group Una multinazionale pocket-size è Fabbrica Automatismi Apertura Cancelli (FAAC), azienda made in Italy, con oltre 50 anni di attività, leader in campo mondiale per i sistemi di automazione e controllo con oltre 2800 persone, 17 siti produttivi, 34 filiali in 5 continenti, oltre 80 distributori ufficiali nel mondo. Con il cuore tecnologico che batte a Bologna da sempre e a Dublino la sua produzione elettronica, l’azienda vanta il maggior numero di brevetti: 42. L’automazione dei cancelli è nata da un’intuizione del suo fondatore che per primo l’ha concepita e sviluppata. E con Faac resta al primo posto nel mondo. Il suo fondatore Giuseppe Manini, all’epoca imprenditore edile, nota che nei condomini i cancelli restano sempre aperti e si è obbligati a scendere dall’auto per aprirli, ma nessuno ritorna sui suoi passi per richiuderli. Come si conviene ai grandi inventori che l’hanno preceduto, Manini realizza in modo totalmente artigianale dei piccoli capolavori di tecnologia oleodinamica. Con gli anni da fine opera artigianale, la produzione diventa un processo industriale capace di mantenere alti gli standard qualitativi. In seguito, con lo sviluppo dell’elettronica, nascono le schede elettroniche a microprocessore che permettono di creare impianti che vanno al di là della sola apertura e chiusura. I prodotti hanno un grandissimo successo e inizia il grande sviluppo all’estero. Nel 2012 Michelangelo Manini, figlio del fondatore Giuseppe e succeduto al padre come presidente, muore a 51 anni dopo una lunga malattia lasciando un’eredità particolare. Nel frattempo il management di FAAC, guidato dal Presidente Andrea Moschetti, riesce a mantenere la strategia del gruppo al di fuori delle controversie e a proseguire lo sviluppo. 

Ore 12.30-13.00 Dibattito 

Ore 13.00 PRANZO 

Ore 14.30 -16.30 ROLE PLAYING “PRATICARE L’UMANESIMO NELLA VITA QUOTIDIANA DEGLI IMPRENDITORI

ROBERTO LORUSSO


www.robertolorusso.it/

Imprenditore dal 1981, padre di 5 figli, adesso anche nonno, impegnato a realizzare la parte di bene comune che gli compete, svolge un’intensa attività professionale di facilitatore dell’apprendimento nei percorsi formativi sulle soft skills e consulenza di Pianificazione Strategica per le PMI. E’ sempre in movimento, ad oggi conta più di 90 conferenze su diversi temi sociali ed economici e per presentare i suoi 10 libri. Ha dato vita al consorzio “Costellazione Apulia” che riunisce più di 50 imprese pugliesi che perseguono l’obiettivo di condividere e praticare buone prassi di innovazione e responsabilità sociale. Ora presidente di una rete di imprese nata per realizzare, in ambito IoT, prodotti e servizi innovativi per la sicurezza e la salute delle persone.

Ore 16.30 CHIUSURA DEI LAVORI

Modera la giornata GIUSEPPE MASCAMBRUNOGiornalista

Per partecipare

È richiesto un contributo di partecipazione di 200,00 euro.

Il contributo di partecipazione è destinato a sostenere il fondo per la promozione dell’imprenditorialità giovanile costituito da ARTES.
Il contributo include il materiale didattico della giornata di studi, il caffè di benvenuto e il pranzo.

Il contributo è da versare sul conto corrente bancario intestato all’Associazione ARTES.
IBAN: IT89A0306909606100000067027
Indicando come causale
Seminario di Etica – Artimino 2019

COMPILA IL MODULO DI REGISTRAZIONE




Allega copia del bonifico effettuato (in PDF)

StartEYEE Prato 2018/2019

Al via il 12 Novembre nella Sala Consiliare del Comune di Prato le attività formative di Ethics and Young Entrepreneurs in Europe.

Tante novità, grazie a Erasmus+ Indire, per i giovani pratesi che saranno coinvolti nel progetto, dal programma formativo EYEE 12 STEPS alla piattaforma europea di blended learning e networking EYEE.EU fino alla possibilità per i migliori studenti di partecipare al training internazionale a Vienna.

Nella città di Prato EYEE è realizzato grazie al Comune di Prato e ad ARTES insieme agli Istituti Scolastici ITEPS P. Dagomari, Istituto Alberghiero Agrario Datini, Istituto Statale di Istruzione Superiore “A Gramsci – J M Keynes”, Istituto d’istruzione superiore Carlo Livi e alla collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Toscana Nord, Giovani Imprenditori CNA Toscana Centro, il Gruppo Giovani di Confartigianato Imprese Prato e la startup innovativa Awhy.

Intervengono allo StartEYEE 2018/2019 il Sindaco di Prato Biffoni Matteo, l’Assessore alle Politiche Economiche e per il Lavoro del Comune di Prato Daniela Toccafondi, il Presidente di ARTES Massimo Maria Marianeschi, il Direttore di ARTES Giorgio Francesco Fozzati, il Vice Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Toscana Nord Giovanni Gramigni, il Presidente dei Giovani Imprenditori di CNA Toscana Centro Simone Gualandi, la Presidente del Gruppo Giovani di Confartigianato Imprese Prato Francesca Bettarini e il project manager di EYEE Luca Taddei

Artes et Ethica 2018 – Leader Responsabili

Per festeggiare i 25 anni di attività dell’Associazione Toscana Ricerca e Studio ARTES, 25 anni dedicati con passione a promuovere la formazione di eccellenza in Toscana, non potevamo che scegliere proprio il tema della formazione dei protagonisti del mondo del lavoro e dell’impresa.

Nel 2018 riflettiamo sulla formazione dei leader nel mondo del lavoro, siano essi imprenditori, manager o professionisti.

La formazione dei leader di oggi e di ieri, a partire dalle business school di fama internazionale fino alla formazione che si svolge in azienda, è sicura- mente centrata su competenze e conoscenze di alto profilo.
Ma che posto viene riservato alla formazione necessaria per compiere scelte responsabili rispet- tose della centralità della persona umana e che portino alla costruzione di un mondo e di una società in cui è fondamentale il bene comune? Insomma che posto ha, se ce l’ha, la formazione all’etica di chi è responsabile delle scelte e delle direzioni che un’impresa prende ogni giorno?

Se pensiamo che l’economia come disciplina accademica è nata in gran parte dalla riflessione su temi di etica e di filosofia morale, a partire dagli studi di Adam Smith, perchè poi con il passare dei secoli la formazione all’etica di chi opera nel mondo economico è di fatto sparita, salvo rari casi, dalla formazione dei leader?

IL PROGRAMMA

Ore 9.15 Registrazione dei partecipanti e caffè di benvenuto

Ore 10.00 Saluti e introduzione

Saluto di MASSIMO MARIA MARIANESCHI, Presidente di ARTES

Saluto di MATTEO BIFFONI, Sindaco di Prato

Introduzione di GIORGIO FOZZATI, Direttore di ARTES

Ore 10.30 – 11.45 LA FORMAZIONE DEI LEADER

ANNAMARIA DI FABIO, Professore ordinario di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni all’Università degli Studi di Firenze. Ha introdotto in Italia il career counseling e a livello internazionale ha recentemente lanciato la nuova area di ricerca Psicologia per la sostenibilità e lo sviluppo sostenibile. È membro del Board of Directors di IAPP – International Association of Applied Psychology, fondata nel 1920 è la più antica associazione al mondo di Psicologia applicata e conta oggi oltre 4500 membri da 85 paesi.

L’etica nella formazione di una business school

ANDREA IOVENE, Project manager per i progetti di formazione e ricerca e per il Job Placement Office e docente di IPE Business School, con sede a Napoli è una grande realtà del Mezzogiorno e nazionale nel campo della formazione post-universitaria, che promuove master e ricerche in rete con circa 15 Università italiane e straniere.

Il leader non è obsolescente

Case study di FABRIZIO MONSANI, Consigliere di amministrazione e HR & Communication Director di Thales Italia della multinazionale Thales, uno dei leader mondiali dell’elettronica specializzata nell’aerospaziale, nella difesa nella sicurezza e nel trasporto terreste. La società quotata alla borsa di Parigi è presente in 56 paesi e impiega globalmente 64.000 dipendenti.

Interventi programmati

Ore 11.45 – 13.00 L’ETICA NELLA CARRIERA DI UN LEADER

La leadership e l’etica nel quotidiano

PATRIZIO ARMENI, Associate Professor of Practice of Government, Health and Not for Profit presso SDA Bocconi School of Management. Ha lavorato per Lehman Brothers.
La sua esperienza in Bocconi inizia nel 2009 e la sua attività di ricerca si è spinta sullo studio organizzativo dello sviluppo individuale negli ambiti
professionali basati sulla pratica individuale di principi etici nell’ambito lavorativo (leadership in practice).

Quando viene il momento di prendere l’onda. Il surf del leader

Case study di SERGIO GALBIATI, Vice Chairman di LFoundry e Senior Vice President di SMIC, una delle fonderie leader per la produzione di semiconduttori nel mondo e la più grande e avanzata fonderia della Cina continentale. E’ stato il protagonista di un management buyout in Abruzzo nel 2013 che ha salvato 1600 posti di lavoro.
Interventi programmati

Ore 13.00 Pranzo

Ore 14.30 – 15.00 La buona pratica e l’esperienza europea di EYE – ETHICS AND YOUNG ENTREPRENEURS e premiazione della migliore idea di impresa etica EYE 2018

LUCA TADDEI, Project manager per EYEE e per i programmi formativi di ARTES.

Ore 15.00 -16.30 L’INVESTIMENTO IN FORMAZIONE DEI LEADER AZIENDALI

Case studies

SIMONE BETTINI, Presidente di ROSSS Spa, azienda che produce scaffalature metalliche per ufficio, archivio, magazzino, negozi, e supermar- ket, trasformando nel suo unico stabilimento di Scarperia (Mugello) circa 1.000 tonnellate di acciaio al mese ed esportando circa il 60% in circa 50 Paesi del mondo.

DARIO NISTRI, General Manager di Exenia, giovane brand fiorentino del settore dell’illuminazione professionale.

EMANUELA BIFFOLI, Presidente dell’omonimo marchio fiorentino di accessori moda. La distribuzione del brand è arrivata a coprire tutta Italia tramite 500 multimarca. Il fatturato 2017 è stato di 5 milioni di euro.
Interventi programmati

Ore 16.30 Chiusura dei lavori

Modera la giornata GIUSEPPE MASCAMBRUNO, Giornalista.

Modulo di Registrazione




Allega copia del bonifico effettuato (in PDF)

EYEE & Friends – 10 Luglio 2018 – FIRENZE

Etica 4.0 – Questioni etiche nella quarta rivoluzione industriale

Il tema della edizione numero 10 di Artes et Ethica è Etica 4.0 – Questioni etiche nella quarta rivoluzione industriale.

La giornata di studi per imprenditori, dirigenti, professionisti e manager si terrà l’11 Novembre 2017 alla Villa Medicea di Artimino.

Nel 21° secolo la custoizzazione, la globalizzazione, i mercati finanziari, l’invecchiamento della forza lavoro, le questioni legate alla sostenibilità, la crescita della popolazione  e della classe media a livello mondiale, la società dell’informazione e l’urbanizzazione stanno spingendo i sistemi di produzione ai loro limiti.

Continua a leggere

Artes et Ethica 10 years – 10 anni insieme

Il programma di formazione all’etica del lavoro e di impresa per giovani imprenditori, manager e professionisti, Artes et Ethica, sviluppato dall’Associazione Toscana Ricerca e Studio ARTES giunge nel 2017 alla decima edizione, un traguardo molto importante.

Per celebrare questo traguardo ARTES ha creato un logo dei 10 anni insieme per promuovere l’etica nel mondo del lavoro e dell’impresa e ha preparato un programma di spessore per la decima edizione di quest’anno.

Per conoscere meglio Artes et Ethica e le 9 edizioni precedenti che si sono succedute dal 2008 a oggi leggi qui.

Continua a leggere

Artes et Ethica 10 – World in 100 Years

La decima edizione di Artes et Ethica, il percorso di formazione all’etica del lavoro e di impresa per giovani imprenditori, professionisti e dirigenti, inizia con un interessante incontro tra Italia e Russia, una occasione unica per conoscere punti di vista diversi sul nostro prossimo futuro.

Humanity is still aiming towards a future utopia, an ideal world in which the problems of resource requirements have been solved, conflicts have been eliminated, equality among people has been attained and the environment is clean. In an incredibly technologized society, we continue to dream of “paradise”. Today, we are witnessing a clash of two different concepts of “paradise” – the rationalist and the religious. We have reachede a stage of human development where progress has ceased to be a universal value and the ideology of the Enlightenment is in crisis. “Paradise” remains excruciatingly out of reach.

Continua a leggere

Giornate delle Idee di Impresa EYE 2017 – Firenze e Prato

Confindustria di Prato progetto Eye
Vincitrici del progetto e’ Diet Now studenti dell’ istituto Datini
Cge fotogiornalismo

I più giovani presentano le loro idee imprenditoriali ai rappresentanti delle istituzioni e del mondo dell’impresa.

I team di studenti di 5 scuole tra Firenze (Istituto Russell Newton di Scandicci) e Prato (Istituti Dagomari, Datini, Gramsci-Keynes e Livi) presentano i loro Elevator Pitch a imprenditori, esperti e rappresentanti delle istituzioni.

Le giornate delle idee di impresa EYE, giunte alla sesta edizione, sono la prima occasione per gli studenti delle scuole superiori di presentare le loro idee di impresa in uno stile professionale,  in un contesto reale e costruito sul modello degli eventi dedicati alle startup.

Continua a leggere