Artes et Ethica 2019 – Umanesimo Aziendale

L’umanesimo in azienda ha un’espressione compiuta nell’economia dell’Italia: dall’Ora et Labora della Regola Benedettina e dalla bottega Leonardesca, modelli di organizzazione di impresa ante-litteram, alle esperienze imprenditoriali novecentesche tra cui spicca su tutte la Olivetti di Adriano fino ai giorni nostri la persona è da sempre al centro del fare impresa.

“Io penso la fabbrica per l’uomo, non l’uomo per la fabbrica, giusto?”

(Adriano Olivetti)

La XII edizione di Artes et Ethica vuole rispondere a questa e alle altre domande che la nostra migliore tradizione italiana pone oggi a chi vuole fare impresa mettendo al centro l’attenzione alla persona nella concretezza del suo agire quotidiano.

L’umanesimo aziendale può essere la componente della crescita delle imprese di oggi e del futuro?

MATTINO

Ore 9.30 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI E CAFFÈ DI BENVENUTO

Ore 10.00 SALUTI E INTRODUZIONE

Saluto di MASSIMO MARIA MARIANESCHIPresidente di ARTES

Introduzione di GIORGIO FOZZATIDirettore di ARTES.

Ore 10.30 – 11.15 L’UMANESIMO, UNA TRADIZIONE ITALIANA

MICHELE FASANO 

www.michelefasano.it

Regista indipendente, autore del film documentario “In me non c’è che futuro” sulla straordinaria esperienza imprenditoriale di Adriano Olivetti, è titolare di Sattva Films production & school srl, ha studiato sceneggiatura e regia con Tonino Guerra. Sattva Films nasce nel 2015 per sviluppare a livello internazionale l’esperienza nel campo della produzione filmica e dell’implementazione di progetti di formazione teorico/pratici in ambito cinematografico. La parola sattva fa riferimento alle tecnologie della comunicazione audiovisuale: SAT (satellite), TV (television), A (audiovisuals), FILMS; ma sattva è anche parola sanscrita che può essere tradotta con “impulso all’evoluzione”, con “principio creativo”, come spinta qualitativa al progresso spirituale e materiale insieme, particolarmente adatta a descrivere la natura di una tecnologia, più spesso un’industria, che produce e genera sogni. La Sattva Films privilegia la coproduzione internazionale secondo standard europei di qualità ed è interessata a promuovere progetti d’autore, sia documentari di creazione, sia film d’animazione, sia live action per la sala; E’ inoltre Casa Editrice e cura progetti inerenti a vario titolo all’arte cinematografica e/o ai contenuti dei suoi prodotti filmici.

Ore 11.15 – 11.45 Dibattito

Ore 11.45 – 12.30 UMANESIMO NELLE SFIDE CONTEMPORANEE DEL MADE IN ITALY

ANDREA MOSCHETTI


www.faac.it

Presidente di FAAC Group Una multinazionale pocket-size è Fabbrica Automatismi Apertura Cancelli (FAAC), azienda made in Italy, con oltre 50 anni di attività, leader in campo mondiale per i sistemi di automazione e controllo con oltre 2800 persone, 17 siti produttivi, 34 filiali in 5 continenti, oltre 80 distributori ufficiali nel mondo. Con il cuore tecnologico che batte a Bologna da sempre e a Dublino la sua produzione elettronica, l’azienda vanta il maggior numero di brevetti: 42. L’automazione dei cancelli è nata da un’intuizione del suo fondatore che per primo l’ha concepita e sviluppata. E con Faac resta al primo posto nel mondo. Il suo fondatore Giuseppe Manini, all’epoca imprenditore edile, nota che nei condomini i cancelli restano sempre aperti e si è obbligati a scendere dall’auto per aprirli, ma nessuno ritorna sui suoi passi per richiuderli. Come si conviene ai grandi inventori che l’hanno preceduto, Manini realizza in modo totalmente artigianale dei piccoli capolavori di tecnologia oleodinamica. Con gli anni da fine opera artigianale, la produzione diventa un processo industriale capace di mantenere alti gli standard qualitativi. In seguito, con lo sviluppo dell’elettronica, nascono le schede elettroniche a microprocessore che permettono di creare impianti che vanno al di là della sola apertura e chiusura. I prodotti hanno un grandissimo successo e inizia il grande sviluppo all’estero. Nel 2012 Michelangelo Manini, figlio del fondatore Giuseppe e succeduto al padre come presidente, muore a 51 anni dopo una lunga malattia lasciando un’eredità particolare. Nel frattempo il management di FAAC, guidato dal Presidente Andrea Moschetti, riesce a mantenere la strategia del gruppo al di fuori delle controversie e a proseguire lo sviluppo. 

Ore 12.30-13.00 Dibattito 

Ore 13.00 PRANZO 

Ore 14.30 -16.30 ROLE PLAYING “PRATICARE L’UMANESIMO NELLA VITA QUOTIDIANA DEGLI IMPRENDITORI

ROBERTO LORUSSO


www.robertolorusso.it/

Imprenditore dal 1981, padre di 5 figli, adesso anche nonno, impegnato a realizzare la parte di bene comune che gli compete, svolge un’intensa attività professionale di facilitatore dell’apprendimento nei percorsi formativi sulle soft skills e consulenza di Pianificazione Strategica per le PMI. E’ sempre in movimento, ad oggi conta più di 90 conferenze su diversi temi sociali ed economici e per presentare i suoi 10 libri. Ha dato vita al consorzio “Costellazione Apulia” che riunisce più di 50 imprese pugliesi che perseguono l’obiettivo di condividere e praticare buone prassi di innovazione e responsabilità sociale. Ora presidente di una rete di imprese nata per realizzare, in ambito IoT, prodotti e servizi innovativi per la sicurezza e la salute delle persone.

Ore 16.30 CHIUSURA DEI LAVORI

Modera la giornata GIUSEPPE MASCAMBRUNOGiornalista

Per partecipare

È richiesto un contributo di partecipazione di 200,00 euro.

Il contributo di partecipazione è destinato a sostenere il fondo per la promozione dell’imprenditorialità giovanile costituito da ARTES.
Il contributo include il materiale didattico della giornata di studi, il caffè di benvenuto e il pranzo.

Il contributo è da versare sul conto corrente bancario intestato all’Associazione ARTES.
IBAN: IT89A0306909606100000067027
Indicando come causale
Seminario di Etica – Artimino 2019

COMPILA IL MODULO DI REGISTRAZIONE




Allega copia del bonifico effettuato (in PDF)